Bando per la concessione di incentivi per le imprese colpite dal sisma

L’Amministrazione rende noto alle imprese, operanti a Corridonia, del bando messo in atto dalla C.C.I.A.A. di Macerata per l’ottenimento di un contributo per i danni causati dai recenti eventi sismici.

Per chiarezza si rimanda alla nota che segue.

Bando per la concessione di incentivi per le imprese colpite dal sisma.

La Camera di Commercio di Macerata intende sostenere la ripresa produttiva dell’area colpita dagli eventi sismici iniziati il 24 agosto 2016 con contributi a fondo perduto, nell’ambito dell’iniziativa del Fondo di Solidarietà dell’Unioncamere, al fine di riparare ai gravi danni occorsi ai beni mobili strumentali e alle scorte delle attività produttive industriali, agricole, zootecniche, commerciali, artigianali, turistiche, dei comuni di cui al cratere sismico della provincia.

La dotazione finanziaria prevista per tale intervento è pari a € 763.835,75 ed i contributi saranno erogati fino ad esaurimento della predetta somma.

Le domande di contributo dovranno essere compilate esclusivamente su apposito modulo allegato al bando pubblicato sul sito www.mc.camcom.it, sottoscritte in formato digitale dal legale rappresentante del soggetto richiedente e spedite ESCLUSIVAMENTE, a pena di nullità, via PEC all’indirizzo cciaa.macerata@mc.legalmail.camcom.it

Le domande possono essere trasmesse a partire dalle 00,00 del 1° luglio 2017 e fino alle 24,00 del 31 dicembre 2017.

Saranno escluse le domande spedite prima del termine iniziale e dopo il termine finale.

Saranno inoltre escluse le domande pervenute nei termini a partire dal momento in cui saranno esaurite le risorse disponibili.

Per ogni informazione ulteriore si invita a consultare il bando e la modulistica ad esso relativa disponibile sul sito www.mc.camcom.it

per contattare l’Ente all’indirizzo promozione@mc.camcom.it

 

 

 

Contenuto inserito il 18/07/2017
torna all'inizio del contenuto
torna all'inizio del contenuto
Questo sito è realizzato da Task secondo i principali canoni dell'accessibilità